TUTTI VIVI – LO STRAORDINARIO DIALOGO CON I NOSTRI CARI CHE NON CI SONO PIU’

Si accendono i riflettori su “Tutti Vivi”, il libro appena uscito da Minerva nel quale Angela De Francesco dimostra come sia possibile “dialogare” con i propri cari che hanno lasciato troppo presto questo mondo.

La copertina

Un libro shock, perché per la prima volta qui si mostra al grande pubblico quel fenomeno per cui ogni giorno centinaia di persone nel mondo si pongono in ascolto di quel figlio, di quel fratello, di quella madre che per tutti, scienza, legge, medicina, sono stati ineluttabilmente inghiottiti dal buco nero della morte, senza ritorno. Travolti nell’oceano della disperazione, tanti genitori hanno cominciato a scorgere uno spiraglio di luce. Poi hanno provato, hanno ascoltato. E “loro”, dall’altra dimensione, hanno risposto.

Questo miracolo si chiama metafonia, ma di miracolistico ha in realtà poco, perché fior di ricercatori in ogni angolo del pianeta studiano da tempo le modalità attraverso cui onde elettromagnetiche, anche sonore, travalicano le barriere di spazio e tempo per arrivare fino a noi.

Il saggio TUTTI VIVI è la più fedele, rigorosa ed impressionante testimonianza di come tutto questo stia già accadendo da anni. E continua ad avvenire, fino a diventare un dialogo quotidiano con i nostri cari che qui da noi non ci sono più.

Angela De Francesco al convegno di Cattolica organizzato dal Movimento di Edda Cattani (a destra).

Classe 1944, laurea in filosofia, insegnante in pensione, De Francesco è alla sua prima esperienza di scrittrice. Otto anni fa, dopo la morte improvvisa della giovane e bella figlia Maria Elena, ha intrapreso un arduo cammino per cercare tracce di lei attraverso le onde radio. E da Maria Elena ha ottenuto risposte, frasi di senso compiuto che oggi si possono riascoltare anche sul web, in primis nelle pagine del gruppo Metafonia: il colloquio con i nostri cari continua, riunito intorno ad Angela e costituito da centinaia di persone.

Considerata una delle più note metafoniste d’Italia, Angela De Francesco si è chinata accanto al dolore di madri e padri alla ricerca dei figli, eseguendo per loro in questi anni centinaia di sedute metafoniche e restituendo speranza a tante famiglie: i loro ragazzi in qualche modo “ci sono” ancora, e si fanno sentire.

TUTTI VIVI è il racconto di 25, ripetuti contatti metaforici con altrettanti ragazzi. In primis Maria Elena. E poi Fabrizio, Simona, Dario, Silvia… e tutti gli altri, che tornano regolarmente “al Ponte” metafonico rispondendo a precise domande. Una tecnica realizzata registrando onde radio provenienti da stazioni estere, per poi esportare i file su un programma avanzato denominato Audacity attraverso il quale, sgombrato il campo da fruscii ed interferenze, molto spesso si sentono le loro voci, fino a formare dialoghi di senso compiuto, fino ad esprimere concetti che solo a loro potevano essere noti.

Lontana da forme di spiritismo e di medianità, la metafonia è piuttosto la ricerca di elementi obiettivi che possano essere verificati da tutti. E quelli mostrati dalla De Francesco in TUTTI VIVI ora stanno lì a dirci che, come molti ricercatori già da tempo ipotizzano, non si muore (e non si vive) una volta sola.

E’ in preparazione il booktrailer del libro, che sarà pubblicato su Youtube e conterrà alcuni file audio originali delle voci metafoniche registrate durante gli ascolti dei 25 ragazzi.

La prefazione è firmata dalla giornalista d’inchiesta Rita Pennarola, autrice di numerosi libri anche su temi scientifici ed anche a carattere divulgativo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *